Bari Partecipa

Indietro

Waterfront Pane e Pomodoro e Torre Quetta

  • Waterfront Torre Quetta/Pane e Pomodoro (particolare) Waterfront Torre Quetta/Pane e Pomodoro (particolare)
  • Waterfront Torre Quetta/Pane e Pomodoro (particolare) Waterfront Torre Quetta/Pane e Pomodoro (particolare)
  • Waterfront Torre Quetta/Pane e Pomodoro (particolare) Waterfront Torre Quetta/Pane e Pomodoro (particolare)
  • waterfront-ripascimenti-bari waterfront-ripascimenti-bari
  • Waterfront Torre Quetta/Pane e Pomodoro (com'è) Waterfront Torre Quetta/Pane e Pomodoro (com'è)

Descrizione

Il progetto del waterfront Pane e Pomodoro e Torre Quetta è un tassello importante del mosaico che prevede un nuovo disegno per tutto il lungomare cittadino, da Nord a Sud: Santo Spirito, Palese, San Girolamo, gli usi temporanei sul lungomare di San Giorgio, il concorso di progettazione Costasud, fino alla riqualificazione del lungomare Sud di Torre a Mare.

Attraverso questi interventi si ridefinirà il rapporto della città di Bari con il mare: non più solo una città con il mare, ma una città di mare.

L’intervento andrà a completare l’opera di riqualificazione che negli ultimi 20 anni ha restituito ai baresi le spiagge di Pane e Pomodoro e Torre Quetta, diventate oggi ritrovo per la movida cittadina grazie alla creazione di aree destinate allo svago, rendendole fruibili a cittadini e turisti.

Questa nuova area, destinata a ospitare strutture per la balneazione pubblica e spazi destinati alla ristorazione, completerà l’offerta di aree destinate allo svago e alla socializzazione, oltre a dare un ulteriore impulso al tessuto economico della zona.


IL PROGETTO IN SINTESI

Il Comune di Bari intende rendere più agevole la fruizione del tratto di litorale compreso tra Torre Quetta e Pane e Pomodoro.

Oltre che a una serie di interventi “a terra”, di natura ludico-sportiva e di ristorazione, l’intervento mira anche a ottenere spiagge in ghiaia laddove oggi, a seguito dell’intervento di bonifica concluso nel 2010, sorgono spiagge in ciottoli di dimensioni notevoli.

È prevista la realizzazione di un ripascimento protetto dalle opere marittime rigide di difesa, esistenti o integrate, la cui funzione è ridurre l’intensità dell’energia ondosa rendendola compatibile con la stabilità idraulica di materiali sottili, quali appunto le ghiaie.

Si prevedono, inoltre, interventi per la riqualificare il contesto paesaggistico ambientale, ma anche per innescare processi di ri-vitalizzazione economica e sociale dei luoghi, favoriti dalla prossimità dell’area di Torre Quetta al nuovo quartiere S. Anna.

Infatti, obiettivo del progetto è anche la configurazione di nuovi spazi pubblici del lungomare, inteso come interfaccia terra-mare, al fine di ampliare e riqualificare le aree destinate alla balneazione pubblica con le relative strutture e attrezzature complementari, al tempo libero, al passeggio, alla sosta e alla ristorazione, isolandole dalle azioni inquinanti del traffico.

È prevista anche la realizzazione di un piccolo approdo per natanti, utile a garantire la sicurezza dei bagnanti.


DESCRIZIONE INTERVENTI WATERFRONT PANE E POMODORO – TORRE QUETTA

  • Ripascimento del tratto di litorale mirato all’ottenimento di spiagge in ghiaia
  • Interventi per la riqualificazione del contesto paesaggistico/ambientale
  • Realizzazione di un piccolo approdo per natanti
  • Realizzazione di nuovi spazi pubblici


COME MIGLIORA LA VITA DEI CITTADINI

Il progetto del lungomare Pane e Pomodoro e Torre Quetta ha come obiettivo quello di restituire alla cittadinanza il tratto di mare compreso tra Pane e Pomodoro e Torre Quetta e configurare nuovi spazi pubblici attrezzati che favoriscano la socializzazione.


Questo progetto sul portale Bari Innovazione Sociale (BIS) si inserisce nella categoria Rigenerazione Urbana.

Discussione
Senza commenti · 30/04/2020

Dai un contributo alla discussione

Footer org