Bari Partecipa

Indietro

d_Bari – Start up Imprese

  • ----- -----

Descrizione

d_Bari – Start up Imprese è una misura intende sostenere la creazione di nuove realtà micro-imprenditoriali nel settore del commercio, dell’artigianato e dei servizi, presso le aree target dei programmi di rigenerazione urbana del Comune di Bari, attraverso un supporto tecnico-economico dedicato e all’erogazione di incentivi a fondo perduto.

L’obiettivo  è quello di stimolare il protagonismo dei soggetti beneficiari, che siano costituende imprese o già costituite, a investire sui quartieri target oggetto di rigenerazione urbana, per rafforzare i presidi economici territoriali e incrementare il sistema di offerta alla micro scala urbana.

Una misura che si inserisce in un piano urbano più ampio di rivitalizzazione e di rilancio del commercio e delle economie urbane della città denominato DUC (Distretto Urbano del Commercio) d_Bari – Start up Imprese, finalizzato al rafforzamento delle filiere commerciali anche attraverso una maggiore cooperazione tra operatori, rappresentanze e Comune di Bari alla micro scala di quartiere.

d_Bari – Start up Imprese è una misura finanziata attraverso i fondi POC Metro per 2.400.000,00 euro.

Come funziona

Il Comune di Bari promuove e sostiene la creazione di realtà micro-imprenditoriali nel settore del commercio, dell’artigianato e dei servizi, presso le aree target dei programmi di rigenerazione urbana del Comune di Bari (San Paolo-Stanic-Villaggio del Lavoratore, Libertà, Carbonara-Ceglie-Loseto) attraverso:

  • Accompagnamento e tutoraggio in favore delle imprese ammesse a contributo lungo l’arco dell’intero ciclo del progetto di investimento (pianificazione, budgeting, cantiere, avvio, rendicontazione)
  • Un contributo finanziario a fondo perduto (conto investimenti) sino ad un massimo del 50% sul totale delle spese di investimento ammissibili e comunque non superiore a € 40.000,00
  • Un contributo finanziario del 100% sulle spese di gestione ammissibili, da sostenere nei primi 12 mesi (conto esercizio) sino ad un massimo di € 10.000,00

Possono essere ammesse a finanziamento esclusivamente le seguenti attività economiche e produttive, purché aventi sede fissa e svolte in locali di cui almeno uno al pianterreno, aperti al pubblico e con accesso ed affaccio diretto alla strada:

  • Commercio al dettaglio di vicinato
  • Artigianato
  • Somministrazione di alimenti e bevande
  • Strutture turistico-ricettive
  • Servizi al cittadino e alle imprese in genere e attività di agenzia di affari

Il bando, presentato il 09.05.2019, è un bando c.d. “a sportello“, che quindi permetterà la partecipazione fino a esaurimento fondi.

Chi può partecipare

I soggetti ammessi a presentare domanda di candidatura alla misura sono:

  • Le micro e piccole imprese già iscritte, alla data di pubblicazione del presente bando, al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA)
  • Soggetti – singoli o in gruppo informale – che si impegnano a costituire una micro/piccola impresa e ad iscriverla al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) entro 45 giorni dalla comunicazione di ammissione al contributo (nuove imprese)

Come partecipare

Le proposte dovranno essere presentate nella seguente modalità:

  • Domanda di candidatura della proposta, redatta utilizzando l’Allegato 1;
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio, attestante il possesso dei requisiti soggettivi di ammissibilità, redatta utilizzando l’Allegato 2, in riferimento ai soggetti ivi indicati;
  • Solo per le imprese già costituite: Dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa al rispetto del limite massimo concedibile di sovvenzioni pubbliche nell’arco degli ultimi tre esercizi finanziari – “regime de minimis”, redatta utilizzando l’Allegato 3.

La proposta progettuale dovrà:

  • essere sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto proponente (legale rappresentante dell’impresa già costituita ovvero soggetto singolo dell’impresa da costituire o referente del gruppo informale dell’impresa da costituire), e redatta utilizzando l’Allegato 4.
  •  dovrà indicare il budget, sottoscritto dal legale rappresentante del soggetto proponente (legale rappresentante dell’impresa già costituita ovvero soggetto singolo dell’impresa da costituire o referente del gruppo informale dell’impresa da costituire), e redatto utilizzando l’Allegato 5.

Le proposte costituite come innanzi specificato dovranno essere inviate a mezzo PEC al seguente indirizzo: 

politichedellavoro.comunebari@pec.rupar.puglia.it inserendo nell’oggetto la dicitura “D_BARI start up Imprese: Candidatura e proposta progettuale”.

Per visitare il sito ufficiale di d_Bari clicca sul link o la pagina dedicata all’interno del portale del Comune di Bari

SCOPRI SE PUOI USUFRUIRE DEL FINANZIAMENTO D_BARI

Inserendo nell’apposito form l’indirizzo della tua attività commerciale o l’indirizzo dove vorresti aprirne una nuova, potrai sapere se rientri nelle aree target del progetto.

POSSIBILI RISULTATI DELLA RICERCA

  • FASCIA A —> RIENTRA NELL’AREA TARGET
  • FASCIA B —> NON RIENTRA NELL’AREA TARGET

OBIETTIVI

Stimolare il protagonismo dei soggetti beneficiari, che siano costituende imprese o già costituite, a investire sui quartieri target oggetto di rigenerazione urbana

A CHI E' RIVOLTO

Le micro e piccole imprese già iscritte al CCIAA e soggetti – singoli o in gruppo informale - che si impegnano a costituire una micro/piccola impresa  e ad iscriverla al Registro delle Imprese CCIAA

BENEFICI

Accompagnamento e tutoraggio in favore delle imprese ammesse a contributo lungo l’arco dell’intero ciclo del progetto di investimento (pianificazione, budgeting, cantiere, avvio, rendicontazione); un contributo finanziario a fondo perduto (conto investimenti) sino ad un massimo del 50% sul totale delle spese di investimento ammissibili e comunque non superiore a € 40.000,00; un contributo finanziario del 100% sulle spese di gestione ammissibili, da sostenere nei primi 12 mesi (conto esercizio) sino ad un massimo di € 10.000,00.

SCADENZE

bando a sportello


Discussione
Senza commenti · 30/04/2020

Dai un contributo alla discussione

Footer org